cuscino lombare

Mal di schiena: divano vs cuscino lombare.

settembre 15, 2015 da Carlo Sefcek - 1.064 commenti

Spesso si accosta il mal di schiena, soprattutto se lombare, ad uno stile di vita sedentario ovvero allo stare seduti per lunghi periodi di tempo. Ciò nonostante è altrettanto vero che il riposo è una componente fondamentale per il nostro benessere. Come coniugare queste due verità se dopo una giornata di lavoro, trascorsa in ufficio, ci tuffiamo per qualche ora sul divano anche alla sera?

La verità sta nel mezzo.

Chi esercita un mestiere sedentario e alla sera trascorre un paio d’ore sul divano, passa facilmente 10 ore seduto eppure alla fine della giornata sono proprio il nostro corpo e la nostra mente a chiederci di rilassarci. Non c’è da meravigliarsi, dopotutto al calar del giorno la natura stessa si acquieta. Per evitare però, che questa poca mobilità incida negativamente sulla nostra salute è bene considerare 2 aspetti importanti:

  • un’adeguata attività fisica, che bilanci la staticità del resto della giornata
  • una corretta postura quando si è seduti, anche sul divano

 

La postura corretta sul divano è possibile.

La postura corretta sul divano o il divano corretto per la postura? In realtà entrambi, perché almeno in parte sono uno la diretta conseguenza dell’altro. Infatti, se in una sedia, correggere la propria posizione dipende in larga misura dalla volontà di farlo, nel divano entrano in gioco anche altri fattori.

Lombalgia, lombalgia per piccina che tu sia…

Per sedersi correttamente la parte lombare della colonna deve aderire allo schienale, a patto però che il cuscino, di cui è composto, ne rispetti la conformazione.
Inoltre come spiegato in questo articolo della rivista “Humanitas Salute”, «la colonna vertebrale non è completamente dritta ma ha due curve: cifosi e lordosi, che si alternano dalla parte cervicale a quella sacrale». E’ importante essere consapevoli di questo aspetto anatomico e di conseguenza «evitare di assumere una posizione “incassata” con il bacino più in basso delle gambe, perché in questo modo la curvatura fisiologica della colonna vertebrale non viene rispettata».

Identikit del divano ideale.

Lo schienale e il sedile sono vincolati da precisi rapporti di proporzione, i quali cambiano in base al design e all’utilizzo del prodotto (moderno o classico, disteso o dritto, alto o basso, duro o morbido, da conversazione o da relax, ecc…). E’ solo conoscendo e seguendo attentamente questi rapporti che l’artigiano riesce a realizzare un’imbottitura ottimale (lombare e non solo).
A grandi linee, un divano d’impostazione “composta” avrà la seduta non troppo bassa (circa 40-45 cm da terra) e profonda quanto basta, con lo schienale di poco inclinato. In tal modo la schiena resta quasi eretta, scaricando naturalmente il peso, senza l’intervento della muscolatura.
Per contro un divano d’impostazione “distesa” sarà di seduta bassa e profonda, con lo schienale molto inclinato, al fine di sostenere il peso di spalle e testa, che altrimenti sarebbe a carico della muscolatura. In entrambi i casi e in uguale misura, la parte di cuscino “appoggia-reni” avrà l’importantissima funzione di mantenere corretta la curva lombare.

Il cuscino personalizzato per la schiena.

Ogni schiena è ovviamente fatta a modo suo ed è proprio per questo che dev’esserlo anche lo schienale, che ha il compito di sorreggerla. Un divano personalizzato, che rispetti la nostra anatomia, contribuisce a prevenire ed alleviare il mal di schiena, perché le dimensioni, la forma e l’imbottitura  dei cuscini saranno regolate in base alla fisionomia del commitente, guidandolo con spontaneità verso una postura tanto corretta, quanto comoda.
Una tale realizzazione su misura rende dunque superfluo l’utilizzo di accorgimenti “fai da te”, come il classico cuscino o la coperta messi dietro la zona lombare, che sono metodi approssimativi per colmare il vuoto tra schiena e schienale.

Il cuscino lombare.

Se una realizzazione su misura, come il divano di cui abbiamo parlato, è una scelta ottimale, il cuscino lombare rappresenta una soluzione altrettanto efficace e ben più economica.
Tale cuscino è l’accessorio ideale per chi possiede già un divano, magari acquistato da poco, e si è reso conto utilizzandolo, che non riempie lo spazio tra lo schienale e la parte inferiore della schiena,  perché può essere applicato direttamente sul divano, senza bisogno di alcun intevento.

In conclusione.

Riassumendo il vero nemico della zona lombare è il “vuoto”, che si viene a creare quando manca il giusto sostegno. Quasi sempre deriva da proporzioni errate o da imbottiture inadeguate.
Per evitare che ciò accada un ottimo ed economico rimedio è il cuscino lombare, che nell’occasione può dare anche nuovo slancio estetico al nostro divano.

La relazione tra postura e comodità di un divano è un argomento ben più vasto di questo post. Ci ripromettiamo di ritornare sull’argomento in futuro, su questo blog.

[Voti: 7    Media Voto: 1.9/5]